Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up
Menu

Cosa è l’Ipoglicemia

Accelerazione del battito cardiaco, senso di debolezza, tremore, sudorazione. Sono alcuni dei segnali che possono annunciare l’ipoglicemia, un improvviso e rapido abbassamento del livello di zucchero nel sangue.

È una delle complicanze più frequenti del diabete e, nella forma più severa, può avere conseguenze importanti e a volte drammatiche.

La riduzione improvvisa dello zucchero fa mancare a cellule, tessuti e organi il “carburante” necessario per svolgere al meglio le loro funzioni.

A essere colpito è soprattutto il sistema nervoso centrale e da questo derivano sintomi senso di debolezza e disorientamento fino a un vero e proprio stato confusionale nelle forme più severe.

Normalmente l’organismo reagisce al calo di zucchero rilasciando glucagone, un ormone secreto dal pancreas che stimola il fegato a mettere in circolo le sue scorte di glucosio per ristabilire livelli normali di glicemia.

Nella persona con diabete questo non avviene in misura adeguata: per questo è necessario anticipare o integrare la risposta naturale dell’organismo assumendo velocemente zuccheri.

L’ipoglicemia è uno degli eventi più temuti dalle persone con diabete: il timore di perdere improvvisamente, in qualsiasi momento, il controllo fisico e mentale si può trasformare in un senso di minaccia costante che accompagna la vita quotidiana e la condiziona.

L’ipoglicemia si può gestire, controllare e prevenire.

L’importante è informarsi, per farsi trovare preparati e non improvvisare: adattare comportamenti per ridurre il rischio di attacchi ipoglicemici, riconoscerne i segnali, conoscere le mosse giuste permette a pazienti, care giver e famigliari di non farsi sorprendere dall’ipoglicemia, se e quando arriva.

ipoglicemia